sorriso-in-gravidanza

Curarsi in dolce attesa

  • 0/5
  • 0 ratings
0 ratingsX
Very bad! Bad Hmmm Oke Good!
0% 0% 0% 0% 0%

La GRAVIDANZA innalza la soglia di attenzione verso qualsiasi tipo di problema medico, comprese le patologie del cavo orale. Naturalmente devi fare attenzione ai suggerimenti dei medici e, meglio ancora, sarebbe agire d’anticipo provvedendo, già prima di essere incinta, a sottoporsi agli esami del caso. Una visita dal dentista è comunque d’obbligo perché l’attesa di un bimbo può portare con sé problemi a denti e gengive.

 

 

La salute orale in gravidanza

Fra i problemi più diffusi ci sono quelli legati all’infiammazione gengivale. Responsabili di questo scomodo bagaglio sono i cambiamenti ormonali tipici del periodo e alla base di antipatici fenomeni come le gengive che sanguinano, si gonfiano e diventano particolarmente sensibili.

Se ti ritrovi in questa descrizione corri ai ripari e prenota una visita dal tuo dentista. Gli stati infiammatori, compresi quelli gengivali, rischiano infatti di rendere più problematica la GRAVIDANZA. Nelle donne incinte, inoltre, l’infiammazione gengivale può sfociare in un granuloma piogenico, una sorta di escrescenza provocata dalla proliferazione capillare. Deve essere correttamente valutata dallo specialista ma regredisce spontaneamente dopo la nascita del piccolo e non è rischiosa per la salute.

 

 

Cosa devo fare?

Prima di tutto metti in pratica una serie di comportamenti corretti, normalmente utilizzati per combattere le gengiviti: aumenta la tua igiene orale e provvedi a lavarti i denti ogni volta che consumi del cibo, cerca di evitare gli zuccheri o gli alimenti eccessivamente acidi e sottoponiti a una seduta di igiene dentale professionale dal tuo odontoiatra.

Rimuovere accuratamente la placca è infatti il primo provvedimento da programmare per prendere le distanze dalla gengivite. Per la maggior parte dei dentisti il periodo migliore per affrontare le cure oscilla tra la quattordicesima e la ventesima settimana, quando diminuisce la possibilità di un aborto spontaneo dovuto allo stress e, al tempo stesso, la pancia non è ancora abbastanza voluminosa da rendere faticoso sedersi sulla poltrona del dentista.

Comunica il tuo stato all’odontoiatra ed evita i raggi X. Se proprio non puoi evitarli puoi comunque affrontare l’esame in sicurezza chiedendo al medico di proteggerti gola e pancia con gli appositi grembiuli protettivi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie . Il non consenso porta al non corretto funzionamento di questo sito web. Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi